SERENATA RAP jovanotti lyric (Learn italian singing)

Se t’incontro per strada non riesco a parlarti
mi si bloccano le parole non riesco a guardarti
negli occhi mi sembra di impazzire
se potessi amplificare
il battito del mio cuore sentiresti
un batterista di una band di metallo pesante
ed è per questo che sono qui davanti
perchè mi viene più facile cantarti una canzone
magari che la sentano i muri e le persone
piuttosto che telefonarti e dirti tutto faccia a faccia
rischiando di fare una figuraccia;
sono timido ma l’amore mi dà coraggio
per dirti che da quando io ti ho visto è sempre maggio
e a maggio il mondo è bello e invitante di colori
ma ancora sugli alberi ci sono solo fiori
che prima o poi si dice diverrano pure frutti
e allora tu che fai? golosamente aspetti,
aspetti che quel desiderio venga condiviso
io sono qui davanti che ti chiedo un sorriso,
affacciati alla finestra amore mio.
Affacciati al balcone rispondimi al citofono
sono venuto qui col giradischi e col microfono
insieme al mio compleanno per cantarti il sentimento
e se tu mi vorrai baciare sarò contento
e questa serenata è la mia sfida col destino
vorrei che per la vita noi due fossimo vicino
una serenata rap per dirti che di te
mi piace come mi guardi mi piace come sei con me
mi piace quel tuo naso che s’intona con il mondo
mi piace il tuo sedere così rotondo
da rendere satellite ogni essere vivente
mi piace perchè sei intelligente
si vede dalle tue mani come le muovi
mi provochi pensieri e sentimenti sempre nuovi
nei tuoi fianchi sono le alpi nei tuoi seni le dolomiti
mi piace quel tuo gusto nello scegliere i vestiti
quel tuo essere al di sopra delle mode del momento
sei un fiori che è cresciuto sull’asfalto e sul cemento

Affacciati alla finestra amore mio,
affacciati alla finestra amore mio
affacciati alla finestra amore mio
per te da questa sera ci sono io

Serenata rap serenata metropolitana
mettiti con me non sarò un figlio di puttana
non ci credere alle cose che ti dicono di me
sono tutti un pò invidiosi chissà perchè
io non ti prometto storie di passione da copione
di cinema, romanzi e che ne so di una canzone
io ti offro verità corpo anima e cervello
amore solamente amore solo solo quello

Affacciati alla finestra amore mio
affacciati alla finestra amore mio
affacciati alla finestra amore mio
per te da questa sera ci sono io

Amar che a nullo amato amar perdona porco cane
lo scriverò sui muri e sulle metropolitane
di questa città milioni di abitanti
che giorno dopo giorno ignorandosi vanno avanti
e poi chissà perchè perchè chissà
per come due sguardi in un momento sovrappongono un destino
palazzi, asfalto e smog si trasformano in giardino
persone consacrate dallo scambio di un anello
e un monolocale che diventerà un castello,
affacciati alla finestra amore mio.

Nei tuoi fianchi sono le alpi nei tuoi seni le dolomiti
mi piace quel tuo sguardo nello scegliere i vestiti
questo essere al di sopra delle mode del momento
sei un fiore che è cresciuto sull’asfalto e sul cemento

Affacciati alla finestra amore mio
affacciati alla finestra amore mio
affacciati alla finestra amore mio
affacciati alla finestra amore mio

affacciati alla finestra amore mio
affacciati alla finestra amore mio
per te da questa sera ci sono io.

Annunci

Il mondo era in fiamme

Il mondo era in fiamme e nessuno oltre a te poteva salvarmi è strano come il desiderio rende pazze le persone non ho mai sognato che avrei incontrato qualcuno come te non ho mai sognato che avrei perso qualcuno come te
no, non voglio innamorarmi questo mondo ti spezzerà il cuore no, non voglio innamorarmi questo mondo ti spezzerà il cuore di te, di te
che gioco malvagio da giocare, farmi sentire cosi che cosa malvagia da fare, lasciami sognare te che cosa malvagia da dire che non ti sei mai sentita cosi che cosa malvagia da fare, lasciami sognare te e non voglio innamorarmi questo mondo ti spezzerà il cuore
No, non voglio innamorarmi questo mondo ti spezzerà il cuore di te
il mondo era in fiamme e nessuno oltre a te poteva salvarmi è strano come il desiderio rende pazze le persone non ho mai sognato che avrei amato qualcuno come te non ho mai sognato che avrei perso qualcuno come te
no non voglio innamorarmi questo mondo ti spezzerà il cuore
No, non voglio innamorarmi questo mondo ti spezzerà il cuore di te, di te
nessuno ama qualcuno

mondomarcio-tieni duro

Tieni duro perchè dovrai lottare perchè il mondo non sa che tu ci sei..
Tieni duro perchè dovrai lottare perchè il mondo non sa che tu ci sei..
Tieni duro perchè dovrai lottare perchè il mondo non sa che tu ci sei..

Uomo io sto lottando, ho il fango tra le dita, mentre avanzo a braccia in salita,
il cuore di un marcio in una sfida, una speranza di dare vita
a un’idea concepita grande,
per questo sputo rime mentre sputo sangue,
per questo vado avanti fino al tremila, anche se ho pochi contanti,
metto sfidanti a terra sotto le mie Fila,
l’hip hop è guerra, e noi siamo fanti in prima linea,
che pregano santi per entrare in una compila,
mi dici: tieni duro e continua, ma è tutta paglia,
che brucia appena vedo buttare benzina sopra a chi sbaglia,
perchè in fondo a questa battaglia a cui mi oppongo, io affondo secondo dopo secondo
vorrei essere mondo di tutto questo, mondo di tutto il resto,
vedo un marcio che grida e sullo sfondo è buio pesto…..
PERCHè uomo…………

E’ come se avessi ancora dieci anni,
nei panni di un bambino con il cappellino di bugs bunny,
la mia mami non mi ascolta, se odio la maestra a scuola è perchè ogni volta
è sempre la stessa storia
rabbia tristezza e noia,
di un papà che non ci onora
mia mamma è una ragazzina che fa la signora
è in cucina e piange sola,
e lui grida a squarciagola,
e uomo ce n’è ancora, e ancora e ancora ancora
e da un litigio in famiglia, ho una famiglia che scompare,
gli psichiatri sono gli unici a cui parlare,
molto meglio fumare gighelli fino alla tosse,
uomo questo strizzacervelli non mi conosce,
calcola le mosse, perchè ora vai dai solo,
e non c’è affetto per i molti sepolti nel ghetto
vedo tre colpi nel petto
di un marcio che ora dorme in un fosso,
e ancora non ha capito perchè il mondo gli è andato addosso,
troppo rosso per terra, troppo scuro in cielp,
meno scuro se accendi un ciero
ma non so se la fede può salvarmi da questo mostro,
quello che so è che devo andarmene a ogni costo.

Mio Dio che mi hai messo in un mondo marcio
lo so che sono molti i peccati che faccio
l’unico straccio di scusa è che vivo tra balordi e malati,
e adesso che i fottuti accordi sono saltati,
ho morti a tutti i lati,
corpi mutilati,
in sobborghi devastati,
travolti dagli attentati,
colti impreparati,
da corpi armati,
coi volti bendati
soldati marci e morti soldati,
tre quarti di avvocati coprono ingorghi scoppiati
in questo mondo i più poveri chiedono soldi affamati,
siamo condannati al suolo,
e vogliamo spiccare il volo, e per questo ogni uomo sta solo,
me se nessuno fa del buono, nessuno avrà il perdono
di chi sta sul trono, ed ha il tuono,
un Dio buono,
Mi ha messo nelle mani il futuro, perchè giuro che tengo duro
finchè il mondo saprà chi sono..